Edge Browser di Microsoft potrebbe presto essere più difficile da ignorare in Windows 10

 È tempo di dare un’occhiata all’ultima build Insider Preview di Windows 10. ci sono alcuni piccoli, ma ben accetti, miglioramenti, come l’aggiunta di HEIF (high efficiency file format) che ti permette di salvare e visualizzare più facilmente foto e video dal web, insieme ad un processo di rimozione più sicure per chi usa GPU esterne. Ok, cool.

Ma se continui a guardare, vicino al fondo delle patch notes per la build 17623, c’è un punto che dice che gli Insiders nell’anello Skip Ahead “inizieranno a testare un cambiamento in cui i link cliccati all’interno dell’app Windows Mail si apriranno in Microsoft Edge”. Per favore ditemi di no. Questo significa che a prescindere dal tuo browser di default, ogni hyperlink nell’app Mail si aprirà in Edge, che ti piaccia o no.

Microsoft giustifica questo dicendo che Edge “fornisce la migliore, più sicura e consistente esperienza su Windows 10 ed attraverso i tuoi dispositivi” e che “Con le funzioni integrate di lettura, annotazione, integrazione di Cortana e facile accesso a servizi come SharePoint e OneDrive, Microsoft Edge ti permette di essere più produttivo, organizzato e creativo senza sacrificare la durata della batteria o la sicurezza”.

Ora potresti urlare al tuo schermo riguardo a come questa cosa sembri uno schifo degno di Apple, e più o meno è così. Quando clicchi un link sull’app Mail di macOS, ad esempio, Apple continua ad aprire il tuo web browser di default. Però, su iOS la storia è diversa, dato che i link dell’app mobile Mail vengono aperti su Safari ogni volta.

Perciò, in un qualche modo, si potrebbe dire che Microsoft stia cercando di stare davanti ad Apple, ma in una maniera poco amichevole. Edge è un browser ottimo, ed apprezzo quanto sia leggero rispetto a Chrome, che spesso richiede più risorse di quanto dovrebbe. Ma le persone che preferiscono Edge lo hanno probabilmente già impostato come browser di default. Questo cambiamento forzerà semplicemente altri a passare ad Edge.

Fortunatamente, come parte del Windows 10 Insider Program, questa funzione potrebbe non essere vista in una release ufficiale, pensando a come le persone se ne stiano lamentando. È difficile odiare Microsoft per aver fatto provare qualcosa di nuovo ad un limitato numero di utenti, ma eliminare la possibilità di scegliere non è mai una decisione intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *